domenica 10 aprile 2016

POST IT



le mie parole
come invocazioni scivolano
intonse sulle tue regole
corazza sulla quale attacco
imperterrito post it come
pezzi di vita
lembi di un futuro
possibile o prospettiva
vorrei l'ascesi
o almeno una lobotomia
fior di loto
oppio e marijuana
una deriva nell'oblio
di me insensibile
ai morsi della mancanza
testardo invece
afferro l'ipotesi
di un bagliore e resto
aggrappato e saldo
a un miraggio
imprudente