giovedì 27 agosto 2015

AVVICINATI



niente altro che un bisturi
segna in me una voragine
quanto il tuo allontanarti
quello spazio è deserto dove
i miei demoni risorgono e avidi
mi risucchiano
vuoto ti ritrovo
ogni volta vicina
e una cicatrice in più
dentro me